Palermo capitale degli sport acquatici: arrivano i campionati master di nuoto

Palermo capitale degli sport acquatici: arrivano i campionati master di nuoto

07/07/2018 0 Di redazione

Cinquemila atleti tra i 25 e gli 85 anni di 600 società per una manifestazione che comprenderà le prove di nuoto in acque libere, le gare di nuoto e le partite di pallanuoto. Dal 6 al 22 luglio, dopo 10 anni, tornano a Palermo i campionati italiani master di nuoto. Quest’anno, infatti, la Federazione italiana nuoto ha affidato al comitato organizzatore “Telimar & Waterpolo Palermo sport events”, l’organizzazione della manifestazione che porterà migliaia di atleti e famiglie nel golfo di Mondello e alla riserva di Capo Gallo, in cui verranno disputate le prove di fondo.

Palermo, quindi, che con la Waterpolo negli ultimi 14 anni ha vinto 10 titoli italiani di nuoto master, 14 titoli regionali ed oltre 120 trofei supermaster e con la Nadir gli ultimi 3 campionati italiani, grazie anche ai prossimi campionati italiani di categoria, diventa per più di due settimane la capitale del nuoto master e città di riferimento per l’intero movimento natatorio nazionale ed internazionale. E già nello scorso mese di febbraio, era salita alla ribalta del mondo degli sport acquatici con il girone di Len Europa Cup delle nazionali A di pallanuoto di Montenegro, Germania, Russia ed Italia, organizzato dal Telimar di Marcello Giliberti, un circolo che ha festeggiato i 30 anni di attività.   “Siamo stati tra i primi in Italia a credere fortemente nel settore master e nei campionati italiani, facendo partecipare centinaia di atleti di ogni età in tutte le sedi, tanto da meritare l’appellativo di ‘macchia rosso-bianca’ quando alle premiazioni ci presentavamo in 150 in divisa sociale – dice il presidente della Waterpolo Antonio Coglitore – In contemporanea con le gare in acque libere, dal 5 all’8 luglio, organizziamo alla piscina Comunale anche i campionati regionali assoluti di nuoto agonistico”.

Anche questa manifestazione ha portato alla piscina comunale dei benefici strutturali. “Siamo riusciti, a spese nostre e della federazione, a far istallare 18 start truck, dei macchinari che aiutano la partenza degli atleti molto costosi, a ottenere l’agibilità della vasca scoperta e soprattutto il collaudo della tribuna di 40 metri per 4 di profondità che accoglierà gli spettatori”, dice ancora Coglitore.

Il programma, consultabile sul sito della manifestazione www.italianimasterpalermo18.it, prevede il 6 luglio le gare di nuoto in acque libere di 10 chilometri, con partenza e arrivo al Telimar; il 7 luglio la gara dei 5 chilometri al mattino e di un miglio nel pomeriggio, l’8 quella dei 3 chilometri; da martedì 10 a domenica la piscina comunale ospiterà le gare di nuoto di tutte le distanze olimpiche trane i 1.500. La pallanuoto, invece, inizierà il 19 luglio alla piscina comunale e si concluderà il 22 luglio. Per la manifestazione gli organizzatori hanno ideato anche un concorso letterario dal titolo “Racconti in stile libero”, racconti inediti ispirati all’esperienza nel mondo del nuoto e in vasca. Per informazioni raccontiinstilelibero@italianimasterpalermo18.it

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •