Mazara. Il ricordo di monsignor Giovan Battista Quinci. Un busto di Enzo Santostefano donato all’archivio Diocesano

Mazara. Il ricordo di monsignor Giovan Battista Quinci. Un busto di Enzo Santostefano donato all’archivio Diocesano

27/04/2018 0 Di wp_6363619

Con una cerimonia presso la Lega Navale di Mazara del Vallo – sabato 28 aprile, ore 10 – si terrà la presentazione al pubblico del busto di bronzo realizzato dall’artista scomparso Enzo Santostefano che raffigura monsignor Giovan Battista Quinci. L’opera sarà collocata all’interno dell’Archivio diocesano (al quale la figlia di Santostefano l’ha donata) su un piedistallo di ferro e marmo donato dalla Lega Navale e su progetto dell’architetto-storico Mario Tumbiolo. La consegna del busto in bronzo avviene proprio nel 140° anniversario della nascita del grande storico della Chiesa mazarese Giovanni Battista Quinci, nato nel 1877 e morto nel 1956 e nell’80° anniversario della pubblicazione della sua maggiore opera “Fonti e notizie storiche sul Seminario vescovile di Mazara”. «L’opera di Enzo Santostefano rivela l’essenza della sua arte sempre caratterizzata e calibrata da un senso di concretezza ed equilibrio che l’artista evidenzia ed esalta nella visione della realtà della natura che riesce sempre a studiare e a cogliere più nella profondità che in superficie»spiega don Pietro Pisciotta, direttore dell’Archivio diocesano. Giovan Battista Quinci, figlio di una famiglia di pescatori, è stato ciantro del Capitolo della Cattedrale e storico forbito e ha sempre evidenziato il suo grande amore per il mare e per la sua città. Sacerdote vero ed autentico, da cappellano militare ufficiale della regia marina fu impegnato su vari fronti e ne sono prova i suoi diari manoscritti, vera fonte di notizie inediti riguardanti la vita militare. «Monsignor Filippo Pottino lo definì anche economista tanto da promuovere la nascita delle cooperative marittime, la motorizzazione delle barche e, per quanto riguarda le economie agricole fu ideatore e promotore della cantina sociale vitivinicola»spiega don Pietro Pisciotta. Ma Quinci è stato anche ispettore ai monumenti, assai vigile nella salvaguardia del ricco patrimonio artistico (pittura, scultura ed architettura) presente nel territorio della provincia. Alla cerimonia di sabato parteciperanno: Giovanni Giammarinaro, presidente della Lega Navale di Mazara del Vallo, il Vescovo monsignor Domenico Mogavero e lo stesso don Pietro Pisciotta.

 

Max Firreri

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •