Marcia indietro di Bonisoli: il bonus cultura per i diciottenni rimane

Marcia indietro di Bonisoli: il bonus cultura per i diciottenni rimane

19/06/2018 0 Di redazione

Nei giorni scorsi il ministro dei Beni culturali aveva preannunciato l’interruzione del finanziamento. Il Pd: prima importante vittoria

Il bonus cultura per i diciottenni rimane e nel biennio 2018-2019 verrà rifinanziato. A confermarlo è il ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli, in un lungo post su Facebook, in cui non ritira le sue critiche alla misura (definita come una “mancetta elettorale”), ma poi aggiunge che “i fondi per il 2018 e per il 2019 ci sono, verranno riattivati e verranno erogati ai nati nel 2000 e nel 2001”. Nei giorni scorso lo stesso ministro aveva paventato l’idea di cancellare il bonus 18app, scatenando le reazioni dei giovani e, a livello politico, del Partito Democratico.

E proprio dalle fila del Pd viene espressa soddisfazione per quella che viene considerata “una battaglia vinta”. “Cari ragazzi – scrive la deputata dem Anna Ascani – il ministro ha dovuto fare marcia indietro. Non è riuscito a dire ‘ho sbagliato’, ma lo perdoneremo: il bonus cultura resterà: è una prima importantissima vittoria”.

Anna Ascani

@AnnaAscani

Cari ragazzi, il ministro Bonisoli ha dovuto fare marcia indietro.
Non è riuscito a dire “ho sbagliato”, ma lo perdoniamo: il – per cui il NOSTRO governo ha stanziato le risorse necessarie – resterà.: è una prima importantissima vittoria.

“Il ministro della Cultura – sottolinea Alessia Rotta – è evidentemente confuso. Prima parla di eliminazione di 18App, poi di un uso distorto da parte dei giovani che spendono i soldi del bonus per feste a base di alcol o usi simili, e infine torna sui suoi passi parlando della riattivazione della misura, ma con non ben definiti correttivi”.

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •