Fabrizio Corona: una laurea ad honorem per l’ex re dei paparazzi

Fabrizio Corona: una laurea ad honorem per l’ex re dei paparazzi

16/06/2018 0 Di redazione

Fabrizio Corona è uno dei personaggi più controversi del mondo dello spettacolo. L’ex re dei paparazzi, infatti,  è sempre riuscito (in un modo e nell’altro) a far parlare di sé, attirando le antipatie ma anche le simpatie di molti. Che si ami o si odi, quindi, a Corona bisogna comunque riconoscere il merito di essere un abile comunicatore. Una dote questa che oggi gli è stata riconosciuto anche da un importante istituto che si occupa di istruzione e formazione. A Fabrizio Corona, stando a quanto pubblicato da lui stesso sui social, pare sia stata riconosciuta una Laurea ad Honorem.

Fabrizio Corona: sui social mostra fiero il conferimento della Laurea ad Honorem

Egregio Sign. Fabrizio Corona, in virtù del fatto che la stimiamo molto come persona e vista la sua fortissima esperienza documentabile nella gestione di Business, Impresa, Marketing e gestione economica siamo qui oggi ad offrirle una Laurea ad Honorem in Mangment”. Questo il testo pubblicato poche ore fa da Fabrizio Corona su Instagram grazie al quale, per l’appunto, l’ex di Belen ha comunicato ai propri followers di aver ricevuto questo importante riconoscimento. L’università che ha deciso di assegnare la laurea a Fabrizio Corona ha la propria sede a Palermo.

Fabrizio Corona: ecco perché ha ricevuto una Laurea ad Honorem

Ma perché l’istituto ha deciso di assegnare questo titolo proprio a Corona“Noi usufruiremo del suo nome” è stato spiegato a Fabrizio “Non tutti sono d’accordo che nel nostro ambiente il suo nome porti risultati positivi. Noi invece teniamo a sottolinearle quanto, invece, valutiamo la sua persona con rispetto e ammirazione”. Una bella soddisfazione questa per l’ex re dei paparazzi che, da quando è uscito dal carcere, sembra davvero intenzionato a ritornare in carreggiata e a rifarsi dopo quelle che lui, ancora oggi, continua a considerare delle ingiustizie.

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •