Cristiano Ronaldo alla Juventus, i bianconeri hanno fretta

Cristiano Ronaldo alla Juventus, i bianconeri hanno fretta

05/07/2018 0 Di redazione

La Juventus ha fretta. Il Real Madrid invece no. L’affaire Ronaldo è una delicatissima partita a scacchi. A Torino cresce la frenesia, a Madrid monta la rabbia:contro CR7 e magari la Juventus, che si è messa in mezzo senza nasconderlo. Tutto è nelle mani dell’ineffabile Jorge Mendes che, secondo Marca, sta per incontrare Florentino Perez. Sarebbe, il condizionale è d’obbligo, il momento cruciale. Perché Ronaldo il gradimento alla Signora lo ha già manifestato e i bianconeri hanno approvato i contorni economici di un’operazione da quasi 400 milioni di euro. Però serve uno scatto in avanti. Capire dal Real se si può trovare un’intesa. Mendes sarebbe il mediatore. Almeno, in questa fase, se n’è assunto l’onere. Tocca a lui far capire a Florentino che il campione considera chiusa la sua esperienza in Spagna. E riferire anche delle proposte della Juve. Che, al di là delle scritture private, non vuole andare tanto oltre i 100 milioni per il cartellino.

Il Real Madrid per il momento fa muro. Perez aspetta, consapevole che i rapporti con Cristiano sono ai minimi storici. Anche il popolo madridista è indispettito con il suo campione. I tifosi non gradiscono le sue smanie, ormai troppo frequenti, per migliorare l’ingaggio di 25 milioni più bonus.Le ragioni per cui Ronaldo vorrebbe cambiare sono molteplici: è stanco dei Blancos, arrabbiato con Florentino, convinto di essere ingiustamente perseguitato dal fisco spagnolo, anche attratto dall’Italia. Forse perché, in questo momento, la Juve è l’unica pretendente uscita allo scoperto. Le altre, invece, lavorano nell’ombra. Soprattutto lo United.

Il Real Madrid sa come muoversi. Ronaldo può anche partire, ma l’offerta deve essere adeguata e prima gli spagnoli devono poter allungare le mani sul sostituto. Che non può essere uno qualsiasi. Due i candidati, non per caso smentiti dai Blancos a distanza di 24 ore: Neymar e Mbappè. Più reale la seconda di smentita, quella sul giovane talento francese. O Ney è da mesi nei piani del Real Madrid, che lavora con l’entourage del brasiliano per strapparlo al Paris Saint Germain con cui i rapporti sono pessimi. Il terzo della lista è Kane, centravanti del Tottenham e dell’Inghilterra, pallino di Perez che lo voleva la scorsa primavera insieme al tecnico Pochettino.Anche la Juve ha pronto un piano B, se Ronaldo non andasse in porto. La strategia è chiara, ormai: prendere un centravanti (CR7 è considerato tale ormai) e lasciar partire Higuain in rotta con l’ambiente dopo la panchina nella finale di Coppa Italia. Cavani del Psg è il preferito, poi Morata del Chelsea, nell’ambito di uno scambio proprio con il Pipita. Ma ora conta solo Ronaldo.

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •